Green Generation

Adriatica Chiusure green generation

Crescere in modo responsabile nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

Il 22 aprile 2022, in occasione della Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), la più grande manifestazione ambientale del pianeta per celebrare il globo e promuoverne la salvaguardia, diamo inizio ad una nuova visione. La Giornata Mondiale della Terra fu celebrata per la prima volta nel 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali.
La sostenibilità non è solo un dovere ma una grande opportunità. Le soluzioni tutt’oggi più caldeggiate sono: il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali (petrolio e gas fossili), il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat e la protezione delle specie minacciate.

Proprio, in questa importante occasione, siamo lieti di annunciare la nascita di una nuova “Green Generation” in Adriatica Chiusure.
Un passo importante, un’attenzione Green che nasce dal diritto di avere un ambiente sano, equilibrato e sostenibile per tutti. “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”, scrisse l’ex Presidente del Sudafrica Nelson Mandela nel 1969. Un ramo d’azienda si è tinto di verde per sviluppare progetti e soluzioni sempre più ecosostenibili. Aggiorneremo di volta in volta in questa sezione, le novità in merito.

Cosa abbiamo già fatto

I teli di copertura in PVC sono realizzati in conformità al regolamento REACH, direttiva 2006/1907/EC del 18 dicembre 2006.
Il REACH, ufficialmente regolamento (CE) n. 1907/2006, è un regolamento dell’Unione Europea, del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (in inglese Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals, da cui l’acronimo REACH). Le restrizioni sono uno strumento per proteggere la salute umana e l’ambiente da rischi.
Infatti il REACH si adotta per migliorare la protezione della salute umana e dell’ambiente dai rischi che possono derivare dalle sostanze chimiche. Esso promuove anche metodi alternativi per la valutazione dei pericoli che possono derivare dalle sostanze, allo scopo di ridurre il numero delle sperimentazioni condotte sugli animali.
Le istituzioni europee hanno emanato tale Regolamento perché sono arrivate alla conclusione che, mentre ci sono circa 3000 sostanze “nuove” immesse nel mercato dopo il 18 settembre 1981, per le quali la normativa di notifica 67/458/CEE del Consiglio ha obbligato i soggetti che le introducevano sul mercato a fornire informazione sui rischi per la salute umana e per l’ambiente, sulle sostanze cosiddette “esistenti”, (cioè quelle immesse sul mercato prima del settembre 1981 alle quali è stato assegnato un numero EINECS – (European INventory of Existing Commercial chemical Substances), si hanno insufficienti informazioni al riguardo.
Anche se la normativa REACH è europea, le aziende extra UE con una supply chain globale sono tenute a rispettare i requisiti di tale regolamento.
Per quanto riguarda la presenza di sostanze pericolose SVHC di cui alla lista pubblicata dalla ECHA il 08.07.2021, possiamo assicurare che i teli in PVC NON contengono nessuna sostanza SVHC nell’elenco redatto dall’Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA), in una concentrazione superiore allo 0,1% in peso, secondo l’articolo 57, allegato XIV, direttiva 67/548/ECC. Fra le autorità di regolamentazione l’ECHA rappresenta la forza motrice per l’attuazione dell’innovativa legislazione dell’UE sulle sostanze chimiche a vantaggio della salute umana e dell’ambiente nonché dell’innovazione e della competitività. L’ECHA assiste le imprese affinché si conformino alla legislazione, promuove l’uso sicuro delle sostanze chimiche, fornisce informazioni sulle sostanze chimiche e si occupa delle sostanze preoccupanti L’ECHA aspira a diventare la principale autorità di regolamentazione al mondo in materia di sicurezza delle sostanze chimiche.

Cosa vogliamo fare

Fino ad ora l’acqua piovana che scorre sulle falde delle nostre strutture, defluisce in appositi pozzetti a terra preposti per il corretto smaltimento. L’acqua però è una risorsa sempre più preziosa per il nostro pianeta e per questo non vogliamo sprecarla. Stiamo infatti studiando soluzioni per il recupero a beneficio di aree verdi, irrigazione, impianto idrico antincendio o acque grigie aziendali.

L’illuminazione interna delle strutture passa per sostenibilità ed efficienza. Sostenibile perché proveniente da fonti rinnovabili e perché utilizzata in maniera corretta: con lampade a LED ed accensioni intelligenti al passaggio degli operatori. Efficienti sia dal punto di vista di quantità necessaria a seconda della luminosità esterna che per le attività da svolgere all’interno delle strutture.

Il sole è sicuramente una delle fonti più sostenibili che abbiamo. Riuscire a recuperare questa energia e poterla mettere al servizio delle flotte aziendali elettriche è il nostro obiettivo. La corrente è sempre più necessaria per ogni tipo di attività, recuperarla e metterla al servizio delle esigenze aziendali è il nostro obiettivo.

News e tributi

Terra 360 è la colonnina di ricarica veicoli elettrici più veloce al mondo. La sua potenza è di 360 KW e può caricare in contemporanea 4 auto elettriche in 15 minuti. La stazione di ricarica può essere installata anche in aziende per le proprie flotte aziendali elettriche. Tutti i governi del mondo stanno emanando normative a favore della mobilità elettrica per contrastare i cambiamenti climatici. Tutto questo sarà possibile anche grazie a tecnologie come questa che permetteranno di ricariche le auto su larga scala.

Finalmente l’11 maggio 2022 l’Italia si dota di una legge fondamentale nel contrasto alla piaga del marine litter.
Un’altra legge che fa bene al mare e all’Italia. Chi recupera rifiuti di plastica in mare, laghi o fiumi, non sarà più costretto a ributtarli in acqua, per non essere denunciato addirittura penalmente per traffico illecito di rifiuti. Questa legge permette ai pescatori che recuperano plastica in mare con le reti di portarla in porto, dove le autorità portuali devono riceverla in apposite isole ecologiche e avviarla al riciclo.
Tra le altre misure previste, c’è la promozione nelle scuole di ogni ordine e grado. Queste attività sono finalizzate ad evidenziare l’importanza della conservazione dell’ambiente e sul corretto conferimento dei rifiuti.
Alla legge si aggiunge il nome di Angelo Vassallo, il Sindaco pescatore. Angelo Vassallo pescatore prima, Sindaco del Comune di Pollica dopo, ha dedicato tutta la sua vita alla tutela del mare e dell’ambiente. Tutto questo fino a quando è stato freddato con 9 colpi di pistola da parte di ignoti, divenendo così simbolo di legalità e tutela del mare.